Genesi d’un ritratto

Scritto da il gen 1, 2013 in In evidenza | 0 commenti

Genesi d’un ritratto

La tela su cui dipingerò il tuo ritratto aspetta bianca. Sa ancora di legno, di colla, di un vuoto nuovo da colmare che inquieta. So che dovrò faticare perché il tuo volto prenda forma dal nulla senza perdersi via facendo. All’inizio, neppure ti assomiglierà, poi, pian piano apparirà e sarà inequivocabimente il tuo. E’ allora che comincerai a guardarmi: immobile, impaziente di  liberarti presto dal mio affanno per crearti, da quel momento inizierai a non essere più totalmente mia. Nel preciso istante che ti separa tra l’essere inanimato e animato, inizierà la tua vita oltre me. (Pensieri di un pittore)

Per lunghe settimane rimarrò in tua compagnia, a condividere la fatica e la solitudine del tuo lavoro. Lentamente diventerò io, ma tu dovrai lottare contro le forze metamorfiche che si contenderanno la mia fisionomia, contro i tuoi limiti e le tue insicurezze. Dovrai penare per afferrarmi e trattenermi! So che m’inseguirai e avrai paura di perdermi subito dopo avermi trovato, magari  per colpa di un colpo sbagliato di pennello. Il mio destino di ritratto e la tua fama d’artista dopo tutto se le giocano l’errore o il genio d’un tocco di colore… Lo capisco, è un pensiero che fa tremar le vene. (Pensieri di un ritratto)

Ogni volto inizia così la propria vita sulla tela: è sempre il frutto di un dialogo, di un duello tra pensieri, di un complicato esercizio di passione, di coraggio e resistenza.
Alla fine, da questo provante incontro l’immagine ne uscirà  immortale, pronta a sopravvire al tempo e a dimenticare la mano che l’ha generata; l’artista rimarrà solo (il ritrattista è il pittore degli addii, le sue opere se ne vanno sempre via), ma in compenso sarà più forte per le sfide che verranno.

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>