La mia tecnica ad olio

La mia tecnica ad olio

 

In questa sezione sono contenute le principali informazioni sulle caratteristiche stilistiche e tecniche dei miei ritratti animalier ad olio, ma potete trovare anche alcune semplici indicazioni su come esporli e conservarli nel tempo.

Dal punto di vista stilistico, la caratteristica principale dei miei ritratti eseguiti a olio è l’estrema cura del dettaglio, la cui lavorazione richiede spesso l’utilizzo di pennelli sottilissimi ma, soprattutto, moltissime ore di lavoro al cavalletto. Anche se laborioso, è un modo di operare imposto dalla convinzione che il dettaglio sia l’essenza della bellezza, e che soltanto attraverso la cura meticolosa di ogni parte un ritratto possa essere riflesso vivo del soggetto reale.

Una caratteristica tecnica dei miei ritratti realizzati a olio è, inoltre, l’impiego di finissima sabbia di fiume, che io stessa raccolgo e preparo allo scopo. Impastata al colore e utilizzata per la realizzazione degli sfondi, la sua granulosità minerale mi permette di ottenere quel caratteristico contrasto visivo e tattile che si viene a creare tra la finitezza del soggetto e la matericità dello spazio cromatico che lo circonda. Si tratta di un espediente tecnico ricercato per personalizzare lo stile creando convivenze stimolanti tra elementi opposti: le superfici lavorate con pazienza certosina – i soggetti dei ritratti – e gli spazi materici un po’ aspri degli sfondi, che con i loro colori decisi accolgono ed esaltano il soggetto con grinta e allegria.

Tutti i miei ritratti sono eseguiti su tele di puro cotone a trama finissima, fissata sul retro del telaio, così da poter trattare e colorare i bordi come il resto della superficie. Si ottiene così una completezza di finitura che consente, se lo si desidera, di appendere ed esporre l’opera anche senza cornice! E a proposito di cornici, per vedere alcuni esempi e la diversa resa estetica che un ritratto assume a seconda della soluzione che si sceglie, date un’occhiata alla sezione Cornici.

Per quanto riguarda infine la conservazione di un ritratto a olio, gli accorgimenti richiesti sono davvero pochi. E’ sufficiente non esporli alla luce diretta del sole, spolverarli ogni tanto, passando se necessario un semplice panno umido. Per mantenere invece sempre ben tesa la tela – che solo dopo molti anni tende ad allentarsi - basterà intervenire sui cunei (o chiavi) che si trovano sul retro del telaio: spingendoli delicatamente negli incastri in cui alloggiano, il telaio si estende e la tela si ritenderà tornando come prima.